Banner 1
logo
Banner 2
PREVIEW, EVENTI E COMUNICATICOMING SOON
05/04/2019
Pleague Vendor
By Night
I Plague Vendor annunciano il nuovo album BY NIGHT in uscita il 7 giugno su Epitaph.
di La Redazione

Prodotto da John Congleton (St Vincent, Sharon Van Etten, Chelsea Wolfe) e registrato nei leggendari EastWest Studios (Brian Wilson, Ozzy Osbourne, Iggy Pop), il sequel di Bloodsweat, il loro album di debutto del 2016, è in uscita il 7 giugno e sarà composto di dieci brani. Il primo singolo è “New Comedown”, accompagnato anche da un video che potete vedere a fondo pagina.

“Scrivendo New Comedown, molti temi e molti colori venivano alla luce, quindi abbiamo pensato che la cosa migliore fosse finalizzare i versi una volta entrati in studio,” osserva il frontman della band, Brandon Blaine. “L’energia, l’urgenza e l’eccitazione non avevano paragoni: abbiamo catturato un fulmine e l’abbiamo intrappolato nella registrazione.”

I Plague Vendor sono Blaine (voce), Michael Perez (basso), Luke Perine (batteria e percussioni) e Jay Rogers (chitarra). Un’intrepida etica del lavoro e le esibizioni live straordinariamente fisiche hanno fatto guadagnare al gruppo californiano una fan base agguerrita e un posto d’onore nel roster della Epitaph. Attualmente si trovano in tour negli Stati Uniti, di supporto a All Them Witches.

By Night vede i Pleague Vendor allungare e deformare le loro canzoni, scoprendo un impietoso senso di tensione e di apprensione che porta tutto al limite. L’album cattura la sensazione di rovina e rigenerazione, di carisma e catastrofe, e di tagliare la notte con nient’altro che pura elettricità. Con la precisissima produzione di Congleton, hanno trovato la loro strada tra il suono potente ma troppo pulito e le coinvolgenti ma ormai vecchie reinterpretazioni di classici album punk/rock dei Sessanta e dei Settanta. L’incoraggiamento di Congleton ha anche portato i Pleague Vendor verso cose che non hanno mai fatto: suoni di basso effettati con chorus in onde infinite, fulminei lampi di synth, drum machine motorik che suonano non umane e umane al tempo stesso, e persino una sezione d’archi.

Se Bloodsweat era un urlo primordiale, By Night è un attacco di precisione.