Banner 1
logo
Banner 2
TRACKSSOUNDIAMOLE ANCORA
Sally
Carmel
1986  (London)
BLACK POP
all TRACKS
27/07/2017
Carmel
Sally
All’epoca questo movimento fece storcere il naso a molti tra coloro venuti su a scudisciate di Punk/Rock e sperimentalismi New Wave: musica innocua si disse. Eppure...
di Giorgio Cocco

A metà degli anni 80 una parte importante del Rock inglese venne fortemente contaminata da Cool Jazz, Funk/Soul e tropicalismi assortiti. Tra gli esponenti di punta Style Council, Everything But The Girls e l’anglo-nigeriana Sade. Novità non del tutto inattesa. Già i Clash di Sandinista e lo Ska/Punk dei vari Madness, Specials e Selecter, attinsero a piene mani dagli stili musicali in voga dal secondo dopoguerra fino a tutti gli anni 60 che oggi definiamo, più sinteticamente, come retrò. All’epoca questo movimento fece storcere il naso a molti tra coloro venuti su a scudisciate di Punk/Rock e sperimentalismi New Wave: musica innocua si disse. Eppure seppe intercettare il favore della critica e di un vastissimo pubblico. Anche la scozzese Carmel McCourt trovò tanti estimatori, prima con il magnifico esordio The Drum Is Everything e successivamente con The Falling, album non meno bello da cui è tratta Sally, scatenatissimo R’n’B che contribuì alla popolarità di Carmel, la biondina della Cool Generation.