Cerca

Banner 1
logo
Banner 2
PREVIEW, EVENTI E COMUNICATICOMING SOON
Good Things
Graham Day and The Forefathers
2019  (Damaged Goods)
NEWS ROCK POP
all PREVIEW, EVENTI E COMUNICATI
29/04/2019
Graham Day and The Forefathers
Good Things
Uscirà il 21 giugno via Damaged Goods la ristampa “expanded” di GOOD THINGS di Graham Day and The Forefathers.
di La Redazione

Gli ingredienti fondamentali di The Prisoners, Prime Movers, Solarflares e The Gaolers estratti e spremuti nel power trio formato da Graham Day (chitarra, voce), Allan Crockford (basso, voce), Wolf Howard (batteria). Per trent’anni, a intermittenza, hanno sparato la loro muscolare versione di Medway-garage-rock in varie combinazioni, pubblicando decine di album. Graham e Allan erano nei The Prisoners (’82-’86), prima di formare i Prime Movers con Wolf nel 1988, pubblicando tre album per poi sciogliersi nel 1993. Il trio si riunì nel 1999 come Solarflares, pubblicando altri cinque album per poi sciogliersi di nuovo nel 2004. Hanno persino trovato il tempo di suonare in varie collaborazioni, durante quel periodo, nella line-up originale del James Taylor Quartet e dei Goodchilde (Allan e Wolf) e i Buff Medways di Billy Childish (Graham e Wolf).

In questi giorni Graham e Wolf suonano anche strumentali per il cinema nei The Senior Service e Allan è alla guida del gruppo psych-pop The Galileo 7 (entrambe le band sono del rooster Damaged Goods).

I tre si sono riuniti come live band nel 2013. The Forefathers si sono formati intorno all’idea che fosse il momento giusto per sfruculiare nel songbook di Graham Day e costruire un live set con il meglio di quelle canzoni: versioni spogliate e crude del meglio di The Prisoners, The Prime Movers, The Solarflares e The Gaolers. I recenti concerti hanno dimostrato che il tempo non ha affatti intiepidito il loro fuoco, la loro energia e la loro passione. Anzi, sono più feroci che mai.

Una scuola di pensiero afferma che The Forefathers siano essenzialmente una tribute band, cioè un tributo a se stessi e alla loro storia musicale condivisa… se questo è vero, allora sono la migliore e più pura tribute band mai esistita.

Good Things è stato registrato durante l’iniziale entusiasmo della riscoperta di quei classici nel 2013. Le backing tracks sono state registrate live in studio e le voci sono state sovraincise alla prima take. Per questa ripubblicazione, sono stati aggiunti tre brani alla scaletta originale: ‘Love Me Lies’ e ‘30-60-90’, disponibile fino ad ora solo su un 45 giri pubblicato dalla State Records, e una versione di ‘Freedom’ di Jimi Hendrix.

1 – The Good Things

2 – Mary

3 – Can't Get You out Of My Mind

4 – Whenever I'm Gone

5 – I Am The Fisherman

6 – You Always Find A Way To Hurt Me

7 – Sitar Spangled Banner

8 – Begging You

9 – You Want Blood

10 – Love Me Lies*

11 – Be On Your Way

12 – Freedom*

13 – Sucking Out My Insides

14 - 30-60-90*

15 – Get Off My Track