Cerca

Banner 1
logo
Banner 2
PREVIEW, EVENTI E COMUNICATICOMING SOON
Quiet River of Dust Vol. 2: That Side Of The River
Richard Reed Parry
2019 
ALTERNATIVE/INDIE
all PREVIEW, EVENTI E COMUNICATI
09/05/2019
Richard Reed Parry
Quiet River of Dust Vol. 2: That Side Of The River
RICHARD REED PARRY degli ARCADE FIRE annuncia QUIET RIVER OF DUST VOL. 2: THAT SIDE OF THE RIVER, in uscita il 21 giugno su Anti-.
di La Redazione

Musica delle sfere: è un’espressione che si riferisce all’armonia universale generata dai corpi celesti in orbita, ma per Richard Parry degli Arcade Fire significa qualcosa di diverso. Le sue sfere musicali sono mondi fluttuanti, incarnazioni della memoria a 360°, rendering di vecchie foto di famiglia. Una raccolta di canzoni che si muove attraverso due album: Quiet River Of Dust Vol. 2: That Side Of The River uscirà nel solstizio d’estate, il 21 giugno.

Ad anticiparlo il video di “Long Way Back”.

“È una canzone che parla di ricordare tutto ciò che hai vissuto,” dice Parry. “La tua casa d’infanzia, i sentimenti felici o tristi, belli o miserabili con cui hai vissuto, i casuali momenti di perfezione, l’arazzo infinitamente complesso di emozioni che provi verso i tuoi genitori; tutto ciò che risieda ovunque in quei mondi galleggianti che esistono nella tua mente e nel tuo cuore e che tengono queste cose nella luce della memoria, abbracciando tutto e poi lasciandolo andare.”

Il primo volume di Quiet River Of Dust è stato pubblicato nell’equinozio d’autunno del 2018, vale a dire il momento in cui è stato creato questo secondo volume. Originariamente sarebbe dovuto uscire durante l’equinozio di primavera ma la natura aveva altre idee…

Entrambi i volumi sanguinano l’uno dentro l’altro, volutamente. “Per me è come una finestra a più lati, “una diversa visione in questo prismatico mondo di canzoni.” I miti popolari giapponesi e la musica folk britannica sono affluenti che sfociano in un fiume del XX secolo fatto di composizioni d’avanguardia e canzoni della tradizione, scritte ed eseguite dal membro di una band, gli Arcade Fire, vincitrice di un Grammy.

Un’esperienza musicali meditativa a tutto schermo con armonie alla Beach Boys e pulsazioni ipnotiche. Canzoni stratificate che si muovono in modo lineare.

Questo Vol. 2, questo lato del fiume, è più interiore del precedente e tratta delle acque torbide della memoria e della mente inconscia.

“Cosa separa dal dissolverci nell’esperienza che ci circonda? È una sensazione che ho provato moltissime volte, in cui i confini del sé e del mondo sono permeabili fino al punto di disorientamento. Gran parte di questo disco riguarda il fatto di essere giovane nel mondo della musica e delle canzoni di gente più vecchia, questa comunità della musica folk; ho perduto mio padre che ero molto giovane e questo mi ha completamente disorientato. Le canzoni fanno anche riferimento a quel nebuloso territorio psichico di quando perdi il tuo mondo più familiare, quando il villaggio della tua infanzia scompare e tu cerchi di trovarti un altro luogo…”.


TAGS: album | alternative | arcadefire | folk | news | quiteriverofdust | richardreedparry