Cerca

Banner 1
logo
Banner 2
REVIEWSLE RECENSIONI
Sadder, Happier - The Box Room Recordings
Circa Waves
2020  (Prolifica Inc./[PIAS])
INDIE ROCK ALTERNATIVE
5/10
all REVIEWS
05/06/2020
Circa Waves
Sadder, Happier - The Box Room Recordings
Sad Happy Acoustic suona infatti come un demo al primo take, e Gun In My Hand trasmette la tensione che vi darebbe chi vi si parasse di fronte con una pistola giocattolo.
di Andrea C. Soncini

Il nuovo EP del quartetto di Liverpool dei Circa Waves prende le mosse dal disco del 2020 intitolato Sad Happy, pubblicato come due singoli lavori a distanza di pochi mesi l’uno dall’altro.
Se è vero, come ha rivelato il chitarrista Joe Falconer, che il nome trovato alla band è parto dell’altro chitarrista Kieran Shudall durato circa un secondo, altrettanto vero è che i brani che compongono Sadder Happier sembrano stati ponderati per la stessa quantità di tempo.

Sad Happy Acoustic suona infatti come un demo al primo take, e Gun In My Hand trasmette la tensione che vi darebbe chi vi si parasse di fronte con una pistola giocattolo. Mentre il bubble-gum pop pseudo ‘60s di The Only One Who Lets Me In, e il susseguente balzo temporale verso le inclinazioni da new wave ‘80s di Sugar Side – fatta di batterie elettroniche programmate al minimo delle loro possibilità, di figure chitarristiche da abbecedario, e improvvise fiammate che emozionano quanto quelle di un camino elettrico – sono frecce, anzi freccette, che del bersaglio non azzeccano neppure il cerchio più esterno.

Chiude nel modo peggiore Anti-Social Anxiety, che nell’ anti-spessore ritmico e melodico riporta alla memoria i fasti – si fa per dire – di Il tempo delle mele.

Quale sarà la prossima mossa: Saddest Happiest?

 


TAGS: AndreaCSoncini | CircaWaves | loudd | recensione | SadderHappier