Cerca

Banner 1
logo
Banner 2
PREVIEW, EVENTI E COMUNICATICOMING SOON
The Competition
Lower Dens
2019  (Ribbon Music/Domino)
ALTERNATIVE/INDIE POP
all PREVIEW, EVENTI E COMUNICATI
01/06/2019
Lower Dens
The Competition
LOWER DENS annuncia il nuovo album THE COMPETITION, in uscita il 06 settembre su Ribbon Music/Domino. Qui il primo singolo “Young Republicans”.
di La Redazione

Quattro anni dopo il suo acclamato album Escape From Evil, Lower Dens è orgoglioso di annunciare The Competition, il nuovo album in uscita il 06 settembre su Ribbon Music/Domino. Il primo brano dell'album, "Young Republicans" parla di quella parte elitaria della società che consuma, sia figurativamente che letteralmente, le classi più basse.

The Competition è un album pop con un concept che ha un’urgenza sia politica che emotiva. Per definizione, la “competizione” è la forza trainante del capitalismo moderno e il titolo è il termine che il cantante e autore Jana Hunter utilizza per il fenomeno sociopsicologico che esso genera, una specie di piscosi che accelera le nostre insicurezze e le nostre ansie fino al sovraccarico totale, corrodendo le nostre intimità, le nostre comunità e la nostra identità, il nostro senso del sé.

“I problemi che hanno influenzato la mia vita,” dice Hunter, “nel bene e nel male, hanno a che fare con la mia provenienza da una famiglia e da una cultura intrise completamente di questa mentalità competitiva. Ero selvaggia e soffrivo molto da bambina; la vita a casa era deprimente e la canzoni pop erano una fuga garantita in uno spazio mentale dove la bellezza, la meraviglia e l’amore erano possibili. Volevo scrivere canzoni che avessero il potenziale per fare tutto questo.”

In effetti, The Competition potrebbe essere l’album più vulnerabile e pieno di hook accattivanti (un disco pop di resistenza) di questo 2019.

Il disco parla, in vari modi, della necessità di ciò che Hunter descrive come “de-condizionare socialmente noi stessi e imparare ad essere persone.” Spaziando dal campo personale a quello politico, ogni canzone è legata a un tema che esprime la connessione con gli altri brani. I testi sono intrisi di umorismo e immagini viscerali, a volte grottesche: “I stood there stupefied by your pretty face/And spitting blood onto your shirt and your pretty face/I said I might love you,” canta Hunter in “Buster Keaton”. E su “Empire Breakdon” (che parla di rovesciare i plutocrati) dice: “Look them in the eyes when they push you/Off the raft and make them watch you drown.”

Musicalmente i gusti di Hunter sono sempre stati piuttosto omnicomprensivi (i preferiti: serpentwithfeet, Hand Habits, Travis Scott, Faten Kanaan, and Elon Battle, aka :3LON – che appare su “I Drive” e su altri tre brani del disco). Questi e altri artisti hanno spinto i Lower Dens a sperimentare sovrapponendo strati di suoni preregistrati, performance, strumenti midi e synth. Il risultato è un album pop che unifica temi e atmosfere, e vi ingoia: i brani sono intrisi di dense chitarre, basso e batteria ma anche di strumenti a fiato e accordion.

The Competition distilla tutti questi temi e influenze in un insieme straordinariamente coeso. Racconta l’umanità incasinata e vulnerabile in momento di sconvolgimenti e caos attraverso canzoni intense di quattro minuti destinate a dare sì piacere ma anche a provocare l’autoanalisi. Esprime anche un’epifania: abbiamo bisogno di una compassione radicale e incondizionata per noi stessi se voglia re-immaginare una nuova società…

01.  Galapagos
02.  Hand Of God
03.  Two Faced Love
04.  Young Republicans
05.  Real Thing
06.  Buster Keaton
07.  I Drive
08.  Simple Life
09.  Empire Sundown
10.  Lucky People
11.  In Your House


TAGS: alternative | lowerdens | news | novità | nuovoalbum | pop | preview | republicans | thecompetition | young